Guide e Tutorial
Sondaggi
Ritieni positiva la collaborazione tra PcPrimiPassi.it e il canale video l'uomo di casa ?

Si perchè porta nuove video-guide!
25%
Si,l'ultima video-guida è ben fatta
21%
Non saprei onestamente ...
21%
No, non la ritengo una cosa utile
33%
Newsletter

Iscriviti ora !!!

Ricevi email di aggiornamento periodico dal nostro portale!

Dizionario tecnico
Cerca un termine
Siti affiliati
Articoli, guide e tutorial
software

Trasformare un software in Portable


Questa guida, dedicata a come trasformare i vari programmi che utilizziamo quotidianamente in portable (o standalone), nasce dalla curiosità mostrata nel forum.

freccia Sezione: Guide softwares
freccia Difficoltà: MEDIA, Compatibilità: Indipendente dal sistema operativo

Condividi e rendi nota questa pagina



Trasformare un software in Portable


Autore: OPENSOURCE

SECONDA PARTE



Ora,andiamo nella cartella "CCleaner 2.25.1025" e copiamo il nome dell'eseguibile di Ccleaner. Selezioniamo tutti i file presenti nella cartella (potete usare anche la combinazione Ctrl + 5) e clicchiamo sui file selezionati col tasto destro del mouse in modo da far comparire il menù a tendina;

Portable application lezione foto 14

selezioniamo "Aggiungi ad un archivio..."

Ci apparirà questa finestra di Winrar

Portable application lezione foto 15

In "Formato archivio", lasciamo RAR;
In "Metodo di Compressione" selezioniamo "Migliore";
In "Opzioni d'archivazione" mettiamo il segno di spunta alle voci : “Crea un archivio auto-estraente” (notiamo come il contenuto del campo “Nome archivio” passa da " CCleaner 2.25.1025.rar" a "CCleaner 2.25.1025.exe") ; “Crea un archivio “Blocca l'archivio”.

Il risultato sarà quello mostrato in figura

Portable application lezione foto 16

passiamo alla scheda "Avanzati" e clicchiamo sul pulsante "Modulo auto-estraente..."

Portable application lezione foto 17

Ci apparirà questa finestra

Portable application lezione foto 18

In "Esegui dopo l'estrazione" copiamo il nome dell'eseguibile del programma; nel nostro caso "CCleaner 2.25.1025.exe"; basta fare tasto destro> incolla (avevo memorizzato il nome prima).

la situazione sarà così

Portable application lezione foto 19

passiamo alla scheda "Modalità" e mettiamo il segno di spunta in "Estrai i file in una cartella temporanea" e in "Nascondi tutto

Portable application lezione foto 20

Passiamo alla scheda "Aggiornamento" e mettiamo il segno di spunta in “Estrai e sostituisci i file” e "Sovrascrivi tutti i file "

Portable application lezione foto 21

Passiamo alla scheda "Testo iniziale ed Icone" e in "Carica l'icona dal file" premiamo il pulsante "Sfoglia..."
Andiamo nella cartella "icons" sul desktop e selezioniamo l'icona di Ccleaner.
Confermiamo con "Ok" e poi un altro "Ok". Parte la procedura di creazione e della compressione dei file. Attendiamo il termine.
Andiamo nella cartella "CCleaner 2.25.1025" sul desktop al cui interno troveremo un nuovo file : "CCleaner 2.25.1025". Lo selezioniamo, lo tagliamo e lo copiamo sul desktop ( se preferite potete trascinarlo).
Confrontate la dimensione della cartella "CCleaner 2.25.1025" e la dimensione dell'eseguibile appena creato; NON CI SONO PAROLE …
Potete ora cancellare la cartella "CCleaner 2.25.1025" e tenere il file eseguibile creato.

FINITO !


Avete così Ccleaner portable, alleggerito (da lingue e uninstaller), già configurato, compresso e che non sporca il registro di sistema.

Trucchi e segreti

  • Con molti file di setup di programmi, una volta scompattati tramite l’utilizzo di Universal Extractor (come visto sopra), nella cartella principale del programma scompattato potremo avere una situazione del genere:

    Portable application lezione foto 20

    In una situazione del genere, tutto ciò che ci serve e quindi il programma e i suoi relativi file, sono contenuti nella cartella “{app}”;il metodo migliore, è quello di cancellare la cartella “embedded” e il file “install_script.iss” ; successivamente entriamo nella cartella “{app}”, selezioniamo tutto il contenuto (potete usare anche Ctrl + 5), lo tagliamo (tasto destro sui file selezionati e clicchiamo su Taglia), andiamo indietro portandoci nella cartella principale del programma scompattato e copiamo qui il contenuto. A questo punto potremo cancellare la cartella “{app}” che a questo punto risulterà vuota. Da ora in poi, procederemo seguendo la guida.
  • Per ridurre il più possibile le dimensioni finali del programma, si possono cancellare tutti i file ritenuti superflui. Mi riferisco a uninstaller (che avviano il wizard per disinstallare il programma che a noi non serve, in quanto, se vogliamo eliminare il programma basterà cancellare il file eseguibile creato), a lingue che a noi non interessano, file di licenza etc.
    ATTENZIONE: Alcuni programmi, una volta eliminati i file superflui, daranno un messaggio di errore o non si avvieranno; questo perché, eseguono un controllo sulla presenza o meno dei file che a loro servono. In poche parole, bisogna procedere a tentativi e in casi specifici non sarà possibile cancellare nessun file per alleggerire.
  • Qualcuno si chiederà: ma questa, è l’unico metodo per trasformare i programmi in portable?

    Assolutamente no! Esistono altri metodi per raggiungere il nostro scopo; tra questi, c’è la possibilità di installare normalmente il programma sul pc e successivamente di copiare la cartella di destinazione (quella in cui abbiamo installato il programma e di solito contenuta in C:\programmi) dove ci servirà come una chiavetta usb (ciò è possibile con pochissimi programmi). Un caso simile, è quello dell’antispyware Spybot S&D ma che è possibile trasformarlo utilizzando anche la guida. Importante in questo caso è di scompattare il programma e di NON comprimerlo perché altrimenti non potrà scrivere gli aggiornamenti nella cartella.

    Esiste poi anche l’utilizzo di un ottimo software a pagamento chiamato ThinApp prodotto dall’ottima VMware. Esso, rende portable anche programmi come Windows live messanger, Office etc; ciò è possibile ad una sorta di virtualizzazione del programma evitando così anche possibili conflitti software. Magari potrebbe nascere anche una guida su questo ottimo software.

    Ottima anche la possibilità di reperire il programma già reso portable dal produttore stesso; se quest’ultimo lo fornisce come cartella all’interno della quale ci sono i vari file, potremmo noi eseguire la sola compattazione tramite Winrar riducendo l’ingombro a patto di eseguire preventivamente la configurazione.

    Su internet, esistono parecchi siti che offrono programmi portable. ATTENZIONE però che la maggior parte contengono malware. Sono pochissimi quei siti che offrono programmi portable legittimo. Uno da ricordare è l’ottimo http://portableapps.com/

    In esso c’è anche una guida su come trasformare i programmi in portable i programmi
    http://portableapps.com/development
THE END

By Opensource.

Altre pagine


Commenti a questa guida


Inserisci il tuo commento
(Non serve la registrazione, solo la tua email per confermare il commento!)

Utente:
Email (questo dato rimane privato):
Commento:


CODICE DI VERIFICA:


Scrivi il risultato della seguente operazione in base al valore dei due dadi:

+


RISULTATO:

Presenti 0 commenti



TI E' PIACIUTO QUESTO CONTENUTO ?

Condividi e rendi nota questa pagina

Cerca nel sito
Cerca in:
In base a:
Sostienici !
Social Network
Seguici sui social network
Segui PcPrimiPassi su Google+ Segui PcPrimiPassi su Twitter Fanpage di PcPrimiPassi.it
Ultimi Download
Domande Top
Tipi di files
Team & Contatti
Sviluppo
Versione 4.1 Developed by Stefano Ravagni