Guide e Tutorial
Sondaggi
L'argomento che più ti interessa in informatica è:

Sicurezza informatica
49%
Guide all'uso di software
27%
Corsi teorici di base
17%
Intrattenimento e multimedialità
8%
Newsletter

Iscriviti ora !!!

Ricevi email di aggiornamento periodico dal nostro portale!

Dizionario tecnico
Cerca un termine
Siti affiliati
Articoli, guide e tutorial
software

Come modificare la risoluzione dello schermo


La risoluzione dello schermo altro non è che la qualità grafica con cui vediamo ogni singolo puntino luminoso sul nostro monitor. Cambiarla ci può aiutare a vedere meglio, stancare meno i nostri occhi e gestire al meglio le finestre dei vari programmi e sistema operativo.

freccia Sezione: Grafica Digitale
freccia Difficoltà: MINIMA, Compatibilità: Indipendente dal sistema operativo

Condividi e rendi nota questa pagina



 Come modificare la risoluzione dello schermo

La risoluzione dello schermo altro non è che la qualità grafica con cui vediamo ogni singolo puntino luminoso sul nostro monitor. Cambiarla ci può aiutare a vedere meglio, stancare meno i nostri occhi e gestire al meglio le finestre dei vari programmi e sistema operativo.

Questa breve guida mostra agli utenti meno esperti come fare per modificarla e quali sono i concetti di base per modificarla al meglio per arrivare ad avere un buon compromesso tra qualità e dimensioni degli oggetti sul nostro monitor.
Non ci addentreremo troppo nelle novità tecnologiche poichè lo sviluppo è sempre in espansione ma forniremo i dati di base per capire come e perchè si può cambiare la risoluzione utilizzata dal sistema per mostrare immagini sul monitor.


Un po di teoria: risoluzione e pixel

Ogni singolo puntino visibile sui nostri monitor viene chiamato pixel e rappresenta la più piccola parte grafica rappresentabile a monitor.
Il numero di pixel verticali e orizzontali utilizzati rappresenta la risoluzione dello schermo.
Essendo una misura della densità dei punti di immagine rappresentati su un supporto (carta o monitor), si misura in punti per unità di lunghezza
La risoluzione viene quindi indicata con dati come 640x480 pixel; questo dato significa che l'immagine sul monitor è formata da 640 colonne e 480 righe.

La risoluzione può essere abbassata o alzata su tutti i monitor a seconda di come valutiamo la qualità dell'immagine finale o della grandezza/disposizione delle finestre sullo schermo.Per il cambiamento dobbiamo valutare
  • le dimensioni dello schermo e la forma dello stesso: io ho un monitor quadrato dove altezza e larghezza si equivalgono per cui devo usare una risoluzione dove colonne e righe di pixel siano vicine
  • la massima risoluzione supportata da monitor e scheda grafica: ovviamente non si può andare oltre i limiti tecnologici delle due periferiche che consentono di vedere immagini, ossia monitor e scheda grafica.
  • l'aspect ratio desiderato: è il rapporto tra altezza e larghezza... un aspect ratio di 4:3 è il classico televisore che avevamo in casa fino agli inizi del 2000 con altezza e larghezza più o meno simili; con l'avvento dei monitor widescreen (quelli schiacciati con visione stile cinema), l'aspect ratio di default è diventato il 16:9 dove cioè l'immagine è molto più largha che alta.

Generalmente quello che si fa è alzare la risoluzione dello schermo e raramente il contrario.

Alzare la risoluzione significa quindi aumentare il numero di colonne e righe e quindi di punti luminosi che andranno a costruire l'immagine. Più punti ci sono e più definita sarà l'immagine ovviamente.

Vediamo un esempio grafico di quello che abbiamo detto:

Comparazione risoluzioni

Cme vedete la stessa immagine (estremizzata) a sinistra si vede male e sgranata perchè i punti che la rappresentano sono pochi rispetto a quella di destra che ha molte più colonne e righe (e quindi molti più punti per pollice) che rappresentano l'immagine... le righe e le colonne sono state aggiunte per comprendere il concetto...

Vediamo un'immagine comparativa a colori...

comparazione pixel

Anche in questo caso potete vedere come lìimmagine di sinistra, rappresentata da meno colonne e righe e quindi meno punti per pollice, sia meno definita rispetto a quella sulla sua destra.... ovviamente, la risoluzione dell'immagine di destra è maggiore rispetto a quella dell'immagine di sinistra.

Per fare un esempio (anche se non conosco esattamente la risoluzione dell'una e dell'altra immagine) potremo dire che la prima ha una risoluzione di 640*480 mentre l'altra è di 800*600 pixel.

Purtroppo aumentare il numero di punti che rappresentano l'immagine in un contenitore che fisicamente è sempre uguale, ossia il nostro monitor, vuol dire necessariamente rendere gli oggetti più piccoli... questo perchè ovviamente devo far rientrare più punti luminosi all'interno del monitor che però rimane sempre della stessa grandezza....

Cio' significa che non è utile aumentare a dismisura la risoluzione perchè c'è questo piccolo rovescio della medaglia...

La cosa migliore è alzare la risoluzione gradualmente e vedere il risultato finale.

Come modificare la risoluzione:

Per modificare la risoluzione l'utente deve compiere pochi semplicissimi passaggi:

  • cliccare con il tasto destro in un punto vuoto qualsiasi del desktop.
  • selezionare la voce proprietà.

proprietà dello schermo

Comparirà una schermata come la seguente:

schermata proprietà del desktop

Da qui clicchiamo sulla tab proprietà come indicato dal riquadro rosso in evidenza....

Impostazioni di risoluzione schermo

Il box che ci interessa per poter modificare la risoluzione è quello indicato dal riquadro in rosso.

Basta spostare la slidebar verso destra o verso sinistra per modificarla...una volta terminato lo spostamento sarà sufficiente fare click su APPLICA e OK per vedere gli effetti del cambiamento.

Ovviamente se il risultato non ci soddisfa potremo sempre tornare indietro o apportare nuove modifiche.

Le impostazioni avanzate:

Cliccando sul bottone AVANZATE possiamo agire su alcuni parametri particolari...

impostazioni avanzate risoluzione

Le impostazioni DPI (Dot per inch ossia punti per pollice) mitigano l'effetto di cui parlavamo prima del rimpicciolimento degli oggetti... cambiando da normale 96 DPI a grande 120 DPI renderemo gli ogetti un po' più grandi perchè per ogni pollice verranno rappresentati più punti.

Il cambiamento di questa proprietà ha effetto solo dopo un riavvio del sistema.

Il refresh rate del monitor:

Altra ed ultima cosa che menzioneremo in questa guida è il refresh rate, ossia la frequenza di aggiornamento del monitor.

Sostanzialmente è il numero di aggiornamenti con cui le varie righe dello schermo vengono ridisegnate...

Si, anche se in maniera impercettibile per l'occhio umano, il monitor viene costantemente ridisegnato e questo lo possiamo vedere quando guardiamo la TV ... se ci avete fatto caso durante un servizio dove è presente un monitor visibile, si vedono delle strisciate verticali che scorrono continuamente dall'alto verso il basso.... ecco...quello è il refresh rate ed ha una frequenza di aggiornamento che è modificabile...

Il valore massimo del refresh rate va di pari passo con i limiti tecnologici del nostro monitor, per cui bisogna fare delle prove e vedere come esso si comporta per capire quale è il valore migliore utilizzabile...

Considerate però una cosa molto molto importante.... più è alto il refresh rate e meno avrete un affaticamente visivo!

Problematiche nel cambio della risoluzione e limiti:

Come saprete possiamo vedere ogni singolo punto disegnato sul nostro monitor solamente grazie alla presenza di una periferica chiamata scheda video o scheda grafica.

Senza di essa non vedremo assolutamente niente....

Talvolta possiamo avere dei limiti veramente bassi per la risoluzione massima impostabile... potrebbe essere sintomo del fatto che non abbiamo installato i drivers per la scheda video, ossia particolari files che permettono al sistema operativo di sfruttare al meglio la periferica e che ha come effetto un maggior range di risoluzioni utilizzabili.

Per questa tematica vi rimando ad una guida appositamente scritta per questo argomento:

Installare o aggiornare i drivers della scheda video

Ricordo infine che ogni schermo ha dei propri limiti, sia in termini di risoluzione massima utilizzabile che in termini di refresh rate e che questi due valori viaggiano a braccetto.... potremo in sostanza avere una scheda video potentissima che permette risoluzioni oltre i 2000 pixel ma accoppiata ad un monitor di 10 anni fa non potremo certo sfruttarla al meglio.

Spero che questa guida possa essere utile.

RAVEN



Commenti a questa guida


Inserisci il tuo commento
(Non serve la registrazione, solo la tua email per confermare il commento!)

Utente:
Email (questo dato rimane privato):
Commento:

Presenti 0 commenti



TI E' PIACIUTO QUESTO CONTENUTO ?

Condividi e rendi nota questa pagina

Cerca nel sito
Cerca in:
In base a:
Sostienici !
Social Network
Seguici sui social network
Segui PcPrimiPassi su Google+ Segui PcPrimiPassi su Twitter Fanpage di PcPrimiPassi.it
Ultimi Download
Domande Top
Tipi di files
Team & Contatti
Sviluppo
Versione 4.0 Developed by Stefano Ravagni