Guide e Tutorial
Sondaggi
L'argomento che più ti interessa in informatica è:

Sicurezza informatica
49%
Guide all'uso di software
27%
Corsi teorici di base
17%
Intrattenimento e multimedialità
8%
Newsletter

Iscriviti ora !!!

Ricevi email di aggiornamento periodico dal nostro portale!

Dizionario tecnico
Cerca un termine
Siti affiliati
Articoli, guide e tutorial
software

Tipi di file immagine: caratteristiche e differenze


Come molti di noi avranno notato esistono diversi tipi di file immagine. Per molto tempo io mi sono chiesto: ma che differenza c'è tra un file .jpg e un file .gif? Perchè ci sono così tanti formati? In questo articolo faremo una disamina di tutti i principali tipi di file immagine mettendo in risalto tutte le caratteristiche e le differenze fra un formato e l'altro dopo di che faremo dei commenti finali. Iniziamo!

freccia Sezione: Grafica Digitale
freccia Difficoltà: MINIMA, Compatibilità: Indipendente dal sistema operativo

Condividi e rendi nota questa pagina



Tipi di file immagine: caratteristiche e differenze
 
Autore: Ilchiuri
 
Come molti di noi avranno notato esistono diversi tipi di file immagine. Per molto tempo io mi sono chiesto: ma che differenza c'è tra un file .jpg e un file .gif? Perchè ci sono così tanti formati?

In questo articolo faremo una disamina di tutti i principali tipi di file immagine mettendo in risalto tutte le caratteristiche e le differenze fra un formato e l'altro dopo di che faremo dei commenti finali. Iniziamo!

tga = l'estensione in questione è un diminutivo del nome del file, che veniva chiamato Targa. Questa estensione è stata una delle prime a comparire negli anni ottanta come formato di file immagine. Ha la caratteristica di non alterare i colori nelle foto ad alta definizione, l'unico problema è che è molto pesante in termini di dimensioni.

jpg o jpeg = è l'acrostico di Join Photographic Experts Group ed è il formato più diffuso nel web; ha un livello di compressione molto elevato e riesce a rendere immagini ben definite in un piccolo spazio. Questo tipo di formato è adattissimo per le nostre foto ma non non è consigliato per immagini di testo o geometriche. Inoltre non supporta le trasparenze quindi non è il massimo quando dobbiamo andare a creare effetti che sono molto comuni nelle immagini presenti in pagine web e forum.
Ci sono vari livelli di compressione presenti in questo formato. Più alta sarà la compressione, più bassa sarà la qualità dell'immagine e più piccola sarà la stessa.
Questo formato ha il difetto di non riuscire a riprodirre l'intera gamma di colore che il nostro occhio può vedere, per questo a livello professionale viene preferito il formato raw.

bmp = questa estensione è semplicemente il diminutivo di bitmap. Questo formato è poco usato ed è stato creato da mamma Microsoft per le immagini raster (della differenza tra immagini raster e vettoriali si parla in questo articolo : Grafica Raster e grafica vettoriale).

gif = è l'acrostico di Graphics Inercharge Format. Questo formato è molto utilizzato nel web per immagini di piccole dimensioni ma soprattutto per le animazioni. Il suo difetto più grande è che supporta solo 256 colori quindi non è assolutamente adatto per la riproduzione di foto. La cosa interessante di questo tipo di immagini sono le animazioni, che è possibile creare con elaboratori grafici come GIMP o Photoshop. Supporta le trasparenze e quindi è adattissimo per siti web. La scarsità di colori è compensata in parte dal fatto che questi file sono di dimensioni molto ridotte.

png = è l'acrostico di Portable Network Graphics èd è uno dei formati immagine più giovani presenti nel web. Questo tipo di file presenta alcuni lati positivi del jpg per la compressione e la visualizzazione di foto e comprende anche alcuni lati positivi dei gif in quanto supporta benissimo le trasparenze. Purtroppo le animazioni non sono previste. Questo formato si dimostra flessibile e utile soprattutto a coloro che svolgono un lavoro di web publishing, ma risulta poco adatta a coloro che vogliono una rappresentazione perfetta delle loro foto.

raw = questo formato viene usato soprattutto in fotografia ed è supportato solo da alcune macchine fotografiche digitali (quelle di medio-alto livello) questo tipo di file sfrutta al massimo le capacità dell'obiettivo e non ha nessuna perdita di qualità dell'immagine. Adattissimo per fotografi professionali, risulta molto scomodo e pesante per l'utilizzo casalingo.

tiff = è l'acorstico di Tagged Image File Format, è un formato piuttosto diffuso tra coloro che si scambiano scannerizzazioni di immagini e documenti. Può arrivare ad un livello di compressione molto elevato e ha la possibilità di scegliere molte calibrazioni di colore e molti livelli di trasparenza (fino a 256). Questo però crea lo svantaggio che in macchine settate con calibrazioni differenti l'immagine si vedrà in maniera diversa.

ico = l'estensione è semplicemente il diminutivo di ICON cioè icona. Questo formato viene usato esclusivamente per i file delle icone su Windows.

xml = questo formato non è da confondere con il linguaggio di markup omonimo. Questa estensione è usata per le icone nei sistemi operativi Gnu/Linux.

eps = è l'acrostico di Encapsulated PostScript e di fatto descrive un immagine che può essere implementata in un documento PostScript con estensione .ps.

pdf = questa non è un'estensione tipica, ma la citiamo perchè è un metodo molto usato per l'invio di immagini in formato digitale. In moltissimi, quando scannerizzano una foto, un disegno o un grafico e vogliono spedirlo via mail, lo trasformano in pdf perchè è un formato leggero e permette a tutti di leggere i contenuti (essendo uno standard ormai diffuso in tutto il mondo). Inoltre permette il salvataggio delle immagini in formato vettoriale, questo, come sapete, è un grandissimo vantaggio se si vogliono modificare le immagini senza perdere qualità.

Come avete potuto notare esistono veramente tante estensioni e veramente tanti utilizzi possibili per questi formati. Ovviamente dove e quando usarli sta ad ognuno di noi decidere.
Facciamo però una piccola carrellata in modo da rendere più facile la scelta a seconda delle nostre esigenze.
Incominciamo col dire che, a livello domestico, i formati .raw, .eps, e .tga non vengono praticamente usati. Sono tipi di file immagine che raramente vengono utilizzati dai non addetti ai lavori e le macchine fotografiche non professionali non li supportano nemmeno.
Quelli che, invece, ci interessano di più sono i formati .png, .jpg e .gif.
Ora vi dirò delle regole generali (che sono del tutto opinabili) che dicono, a grandi linee, quando utilizzare questi tipi di file, ovviamente non sono regole assolute ma possono aiutarci a capire ancora meglio le differenze e le caratteristiche di questi formati:

- il formato .jpg  viene usato per la memorizzazione e il "backupare" foto e immagini a bassa/media definizione. Va benissimo per le nostre foto in quanto riesce a memorizzare tante informazioni in poco spazio.

- il formato .png è utilissimo per memorizzare disegni statici e foto editate. Supporta molto bene le trasparenze quindi è possibile creare immagini adatte al web.

- il formato .gif viene usato in prevalenza per immagini in movimento.

Prima di concludere volevo aggiungere una nota per tutti coloro che lavorano con le immagini (o che vogliono cominciare a farlo). La compressione deve avvenire solo dopo che la foto è stata scaricata o modificata. Se si attuano compressioni intermedie le perdite di dati si sommano e alla fine otteniamo un lavoro non curato. Il consiglio è di utilizzare formati che non comprimono i dati (come ad esempio il formato raw) fino a che l'editing non è finito. Quando abbiamo completato il lavoro possiamo comprimerla a piacimento. In questo modo otterremo il miglior risultato possibile.
Spero che questo articolo sia riuscito a dissipare i vostri dubbi. Se non l'ha fatto chiedete assistenza nel forum, saremo felici di darvi tutte le spiegazioni che volete. Saluti.

Commenti a questa guida


Inserisci il tuo commento
(Non serve la registrazione, solo la tua email per confermare il commento!)

Utente:
Email (questo dato rimane privato):
Commento:

Presenti 0 commenti



TI E' PIACIUTO QUESTO CONTENUTO ?

Condividi e rendi nota questa pagina

Cerca nel sito
Cerca in:
In base a:
Sostienici !
Social Network
Seguici sui social network
Segui PcPrimiPassi su Google+ Segui PcPrimiPassi su Twitter Fanpage di PcPrimiPassi.it
Ultimi Download
Domande Top
Tipi di files
Team & Contatti
Sviluppo
Versione 4.0 Developed by Stefano Ravagni